Comments

Il filo rosso della Redenzione – #Apostolo Beniamino Cascio

Il filo rosso della Redenzione – #Apostolo Beniamino Cascio

GIANLUCA: Il Signore mi ha sconvolto amando la mia intera famiglia!

MAURO: Ringrazio la famiglia, è un momento speciale, una nuova tappa della mia vita!

ROSY: Avevo due anni quando ho conosciuto Dio. Ho iniziato il mio percorso con l’Apostolo Lirio. I medici mi avevano data per spacciata. Io avevo una malattia e Dio mi ha guarita. Fino a qualche mese fa mi ero allontanata da Lui. Dio mi ha parlato quando ero nella mia camera, non credevo alle mie orecchie. Dio mi ha preso con forza. Io mi ero persa, pensavo di fare bene ma stavo completamente sbagliando. Mi ha donato il suo amore. Voglio innalzare il Padre. Lui mi ha ripreso.

OLGA: Ho avuto una vita difficile. Sono una mamma single. Sono stata con Dio da quando ero piccola. Mi sono svegliata con una voce che mi ha chiamato per tre volte. Questa voce mi diceva che Cristo stava tornando. Non riuscivo all’inizio a venire in Chiesa, poi ho deciso di venire. Sono onorata di indossare questa maglietta!

JANIN: Io oggi ho deciso! Dio mi ha donato mi ha donato una nuova identità. L’amore di Dio mi ha cambiato. Dio mi ha donato una vita giusta. Può accadermi qualsiasi cosa e so che ci sarà Lui al mio fianco!

Ho avuto vari grattacapi durante la mia vita: Orticaria e allergia alimentare.  Mia madre un giorno è entrata in un coma gravissimo, Dio però l’ha risvegliata. Ho conosciuto un uomo di Dio, lo avevo chiesto in preghiera. Ringrazio i miei Pastori Stefano Baglioni e Desy. Dio ci ha amato veramente tanto da lasciarci Gesù, Lui ci ha donato la salvezza e lo Spirito Santo. Questo dobbiamo lasciarlo agli altri. Se Dio ci mette davanti una persona persa dobbiamo salvarla.

ELISABETTA: Dio mi ha sanato da un orecchio, dalla timidezza e dalla vergogna.

SIMONA: Sono 4 anni che sono in questa chiesa. Ho perso i genitori molto presto. Ho sempre sognato di battezzarmi , in Brasile la vita è difficile. Gesù mi cercava e io scappavo. In Italia ho conosciuto mio marito. Ho scoperto che lui aveva una malattia. Cinque giorni prima del matrimonio abbiamo scoperto la malattia di mio marito. Ci siamo sposati. Ho passato tante notti a pregare Dio per la guarigione di mio marito, quest’ultimo oggi è un uomo di Dio. Dio mi ha fatto venire in chiesa con mio marito che si è convertito subito.

DINORA: Ho deciso di battezzarmi. Vorrei ringraziare i miei responsabili e tutte le persone che mi sono state vicini. Mi sto trovando bene in questa chiesa perchè mi sento in famiglia.

PAMELA: Sono figlia di Dio. Fin da piccola ho avvertito la presenza di Dio. Dio mi ha sempre risposto anche nelle piccole cose. L’adolescenza non è stata un momento semplice. Mi sentivo sola. Volevo risolvere i miei problemi con le mie forze. Non riuscivo ad ascoltare la voce dello Spirito Santo. Ho cominciato ad ascoltare lo Spirito Santo. Dio mi ha perdonato. Gesù mi ha liberata, mi ha purificata. Mi ha fatto rinascere. Lo Spirito Santo ti copre il capo. Oggi ho la consapevolezza di che cosa è Lui.

SARA: Ho avuto realmente un brutto momento nella mia vita, ero adolescente. Mio padre mi ha abbandonata. Dio mi ha però aiutata, mi ha guidata. Ho conosciuto realmente Dio. Grazie a Lui ho capito che cosa è un Padre. Lui mi sta dando l’amore incondizionato di cui avevo bisogno. Ringrazio la mia famiglia che mi sta sempre accanto, Mauro e Barbara e la chiesa di Arezzo.

TIZIANA: Ho avuto delle grandi malattie. Ringrazio i miei genitori che sono stati meravigliosi. Sono rimasta incinta a 18 anni, dopo 8 mesi sono stata abbandonata. Dopo 7 mesi ho incontrato mio marito con cui sto insieme da 40 anni.  Porterò i miei figli in chiesa. Mio nipote è nato prematuro ma Dio ha aiutato mio figlio a superare il momento difficile. Dio ha dato ai miei figli un lavoro. Io parlo molto con Dio: ho fatto questa scelta perchè Dio ha bisogno di me.

ANTONIO: è un momento particolare della mia vita!

NICCOLO: Sono tornato in Cristo a Gennaio. Mentre ero in preghiera ho ricevuto una visione che sarei stato in ospedale, a marzo sono stato ricoverato. Non riuscivo a vedere perfettamente. In ospedale ho deciso definitivamente di seguire Dio. Quando ho riaperto gli occhi ho iniziato a vedere di nuovo perfettamente. Ho imparato a cercare Dio per come è.

MASSIMO: Il Signore ha cambiato il mio carattere. Il Signore ha iniziato a parlarmi. Il Signore è pace,  amore e gioia.

POMPEO: Ringrazio la mia chiesa, sono molto contento!

GRAZIANO: Sarò breve. Qualche mese fa sono venuto qua per fare una sorpresa alle mie figlie e al mio genero. La sorpresa grossa l’ho avuto dal Signore. La prima parola che ho ricevuto è stata “pace”. Seguire il Signore serve molto. Nel mio piccolo avevo tutto. Un’altra sorpresa è stata vedere tante persone che non avrei mai creduto che sarebbero venute.

Quando l’amore di Dio si rivela cambia le persone. L’amore di Dio comprende tutti. La volontà di Dio è quella di salvare chiunque. Quando una persona non riesce a respirare l’aria muore, e purtroppo ci sono troppe persone che non riescono a percepire l’amore di Dio che ha così tanto amato ogni persona che non ha avuto dubbi nel donare suo figlio. Il modo che abbiamo per conoscere il Signore è avere fede in Lui. L’amore e la fiducia di Dio non se ne andranno mai. La nostra vita non rimarrà mai quella che era.

Voglio dare un messaggio ai battezzandi. Da oggi avrete una vita abbondante.

Sia in Giosuè 2:1-19 che in Ebrei 11:31 viene ripresa la storia di Rahab.

Le spie che ritroviamo nel passo di Giosuè e di Ebrei hanno come significato la nostra testimonianza. Giosuè inviò questi due uomini. Questi due uomini dovevano andare a Gerico. Questi andarono a casa della prostituta Rahab. Lei sosteneva tutta la sua casa con il suo “lavoro”. Lei aprì il suo cuore a questi uomini. Rahab ha fatto la differenza. Riconobbe Dio come unico Signore. Noi non dobbiamo perdere la nostra famiglia. Noi dobbiamo vedere  e desiderare la salvezza dalla nostra famiglia. Le spie lasciarono un filo scarlatto a Rahab, così che la sua famiglia si potesse salvare. Oggi voi state prendendo questo filo rosso, Questo vi dà un’eredità affinchè la volontà di Dio possa andare avanti. Il filo rosso è presente nelle parti tessili del >Tabernacolo insieme ai cherubini.

Il filo rosso ha un significato particolare. Nel Tabernacolo, nelle entrate al Luogo Santo, al Luogo Santissimo c’era il filo rosso scarlatto e i cherubini. Il filo rosso parla di alcune cose fondamentali:

      1.   Presente nelle parti tessili del tabernacolo

  • Ricordava il sangue dell’agnello sugli stipiti della porta. Il filo rosso parla del sacrificio di Gesù. Il filo rosso parla sulla nostra vita.
  • Nuova nascita e nuova eredità.  Da Rahab discende Gesù.

     Voglio chiudere con I Pietro 1:17-21, attraverso questo passo porterete a Dio tantissime vite.

div#stuning-header .dfd-stuning-header-bg-container {background-image: url(https://www.pdgtoscana.it/wp-content/uploads/2018/06/Church_Half.jpg);background-size: cover;background-position: center center;background-attachment: scroll;background-repeat: no-repeat;}#stuning-header div.page-title-inner {min-height: 250px;}